Fede e sentimento tragico della vita. Miguel de Unamuno e il dramma della modernità

Fede e sentimento tragico della vita. Miguel de Unamuno e il dramma della modernità

Il pensiero di Miguel de Unamuno (1864-1936), pensatore tra i più importanti del Novecento spagnolo, è stato espressione del dramma dell'esistenza umana e della consapevolezza della morte, assetata di vita e di eternità.

La sua opera rappresenta una delle prime grandi testimonianze del crescente malessere verso gli esiti della modernità europea. Il suo inquieto itinerario umano e intellettuale attinge al problema del conflitto della logica, della ragione e dello scandalo della resurrezione, alla crisi della religione e al problema del rinnovamento spirituale dell'Europa. Come un nuovo Don Chisciotte, Unamuno si è avventurato per il deserto di un'epoca spiritualmente smarrita, nel tentativo di risvegliare l'autentico e ormai inaudito senso della cultura e della civiltà europea.