C'era una volta al Ferraris...

C'era una volta al Ferraris...

Sullo sfondo le vicende di Genova dal fascismo alla liberazione, dalla guerra alla ricostruzione, alla democrazia. Un mondo di casa nostra con personaggi strani e veri come il Carubba, che traffica, gioca e vince con i defunti di Staglieno, il Batti eroe di guerra che pulisce i cessi e gli spogliatoi del "Luigi Ferraris", ma tiene la fissa, o l'"Angelo Bello" che dice di chiamarsi Juan Carlos Verdeal di Patagonia. Un commissario di polizia siculo-genoano, la trasferta in quel dell'Aquila per un indimenticabile Roma-Genoa, una strana bottiglia della Centrale del Latte dal collo largo, il Brutto Anatroccolo che diventa maestoso cigno durante un Genoa-Inter con aggiunta di visione Celeste.

Tutto questo in un libro scritto per i genoani scoglionati e depressi da tante delusioni e "micranie" che da sempre hanno mal sopportato i trionfi della Sampdoria.