Tengo famiglia. Il nepotismo e la nomenklatura familiare nella seconda Repubblica

Tengo famiglia. Il nepotismo e la nomenklatura familiare nella seconda Repubblica

Dai più alti vertici dello Stato alle università, dai Comuni agli uffici postali, dai ministeri agli enti pubblici, dalle ferrovie alle società dei telefoni, dalle sedi dei nuovi partiti alle reti televisive, il nepotismo è tornato alla carica. Come nella Prima Repubblica, anzi più di allora. "Tengo famiglia" è ancora il motto idealmente impresso sul nostro tricolore, come affermava già Leo Longanesi? Sembrerebbe proprio di sì. "Mi manda papà" resta tuttora il magico passe-partout che assicura lavoro, carriera, privilegi. I libro intende rintracciare i percorsi di questo fenomeno, con una triste constatazione finale: finché vincerà il nepotismo l'Italia non sarà mai un Paese normale.